Il 4 Gennaio Angel Group vi aveva postato un’indagine, che dimostrava l’abitudine scorretta delle compagnie telefoniche di autorizzare l’addebito di abbonamenti settimanali, senza un diretto consenso e in seguito il modo di bloccare tale emorragia.

Vi ricordiamo che in caso di importi elevati e dove l’operatore non intenda rimborsare tali costi, potete chiedere aiuto al “Movimento Consumatori”, che si incaricherà per vostro conto di procedere con la richiesta di indennizzo. Il servizio prevede un costo d’iscrizione annuale al movimento di 35 euro, da versare sul conto corrente postale a loro intestato, trovate il modulo di adesione cliccando sul link che trovate alla fine dell’articolo.

!! ATTENZIONE !!
Abbiamo avuto modo di apprendere da una testata giornalistica locale poco attenta a valutare la provenienza delle informazioni, che ci sono ditte che si pubblicizzano “Uffici convenzionati del Movimento Consumatori”, con il fine di ottenere maggiore visibilità commerciale.
Ci dispiace farvi sapere, che non esistono in provincia di Belluno e Treviso, collaborazioni autorizzate con mandato scritto e che non dovrebbe essere chiesta alcuna somma aggiuntiva a quella sopra indicata. Nel caso ciò accada, il cliente ha il dovere di segnalare l’accaduto direttamente alla segreteria nazionale del movimento.

L’Associazione non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà civile, sopravvivendo delle donazioni che ricevono dai clienti soddisfatti. Condanniamo quindi ogni forma atta esclusivamente a pubblicizzarsi per un effimero arricchimento personale.